Vai al contenuto principale »

Cerca nel Sito

Subtotale Carrello: € 0,00

Subtotale Carrello: € 0,00

Ecco i consigli approfonditi per la coltivazione indoor

La coltivazione indoor può essere facile e avvolte molto difficile. Ci sono una serie di fattori importanti da considerare e monitorare quando si coltiva al chiuso.

I consigli che vi diamo in questo articolo insieme alla guida per coltivare indoor dovrebbero bastare a farvi avere una coltivazione indoor sana e rigogliosa.

Il nostro intento è quello di farvi avere un raccolto abbondante spendendo poco e azzerando i rischi di fallimento.

Prima di tutto partiamo dal presupposto che avete già germinato i semi e li avete passati dentro un vaso con del terriccio di qualità.


Partire da semi o cloni di qualità

Il prodotto finale dipende al 90% dalla genetica. Quindi è fondamentale partire da un seme di alta qualità e di una casa produttrice conosciuta. Ancor meglio è la clonazione da una pianta madre di qualità elevata. In questo modo si ha la sicurezza matematica di avere una buona genetica.


Tenere tutto pulito

Pensate che un batterio, una muffa o un insetto può veramente danneggiare fino ad uccidere le vostre piante. Tutta la grow room deve essere pulita per bene.
Gli strumenti, i pavimenti, le pareti, tutto, anche le vostre mani. Un buon prodotto che vi consigliamo di usare è l'Atami ata clean.

 

  1. Atami Ata Clean 250ml

    Atami Ata Clean 250ml

    € 7,95
    disponibile


Usare un subsrato di qualità

Se parliamo di coltivazione classica in terra, mi raccomando di usare un terriccio di elevata qualità. Ci sono molti tipi di terre provenienti dall' Olanda di qualità e idonee alla coltivazione indoor. Molto importante è che abbia un pH stabile tra 6 e 6.5. Che contenda una percentuale di agriperlite e sabbia, quindi drenante e areato. 


Non dare troppa acqua

Lo sbaglio più comune è dare troppa acqua. Questo errore può anche uccidere le piante durante le prime settimane di vegetativa. Prima di irrigare controllate il substrato, infilate un dito nel terriccio e se è secco a 2cm dalla superficie allora annaffiate. Assicuratevi che il vaso dreni bene e che non ci sia dell'acqua stagnante sul fondo. 


Non over fertilizzare

Se il suolo è già fertilizzato e contiene determinate sostanze nutritive, non aggiungete alte quantità di fertilizzante quando annaffiate. Soprattutto quando sono ancora piccole, cercate di iniziare con ridotte somministrazioni di nutrimento per poi aumentare gradualmente. Ricordate che durante la fase vegetativa alla pianta piace l'azoto, e durante la fase di fioritura alla pianta piace il fosforo. 


Fornisci un ambiente idoneo alla crescita

Tenere sotto controllo la temperatura, l'umidità ed il ricircolo d'aria sono fattori fondamentali per la coltivazione indoor. Come in natura anche al chiuso la pianta ha bisogno di vento e del passaggio dell'aria. Assicurati di avere tra i strumenti essenziali anche un termoigrometro funzionante, un ventilatore ed un estrattore d'aria. Per maggiori approfondimenti ti consigliamo di consultare la nostra guida sulla ventilazione nella grow room.


Attenzione alla carenza di luce

Quando coltivate indoor la pianta ha bisogno di luce per attivare il processo di fotosintesi. Però quando la pianta cresce ed è adulta ed è in fase di fioritura assicuratevi di avere una luce potente in grado di penetrare fino alla parte bassa della pianta.  Inoltre i fiori hanno bisogno di un'intensità di luce elevata per formarsi e crescere grandi e compatti. Infatti i coltivatori esperti aumentano la potenza della luce proprio in fase di fioritura.
Un parametro indicativo è quello di avere almeno una luce da 40.000 lumens in uno spazio di 1mq  per avere dei buoni risultati.

 


Un consiglio sulla qualità del terriccio da usare

Vi consigliamo di acquistare uno dei nostri terricci che sono tutti terricci di alta qualità con il giusto pH. Potete anche comprare un terriccio più economico da qualche altra parte però poi dovreste acquistare alcuni ingredienti da aggiungere. 
Un buon terriccio dovrebbe contenere: terra, torba, perlite, sabbia, nutrimento (humus o guano)

Una volta scelto il terriccio, assicurarsi di utilizzare la stessa formula per i vostri semi, piantine, e trapianto finale. Ciò assicura il minimo stress e shock alle piante fornendo tutto il necessario per una vita sana.

 

preparazione terra coltivazione indoor