Vai al contenuto principale »

Cerca nel Sito

Subtotale Carrello: € 0,00

Subtotale Carrello: € 0,00

Acqua e luce nella coltivazione indoor: in che misura?

La presenza di acqua e luce rappresenta un elemento fondamentale per la crescita corretta e fiorente della vostra coltivazione indoor. Normalmente sono fattori che provengono dalla natura, ma considerando l’ambiente interno è opportuno ricreare le condizioni climatiche necessarie a favorire la naturale crescita delle piante. In particolare è bene fare attenzione alla quantità di acqua e luce. Le piante infatti rispondono in maniera proporzionale a questi elementi.

La giusta quantità di luce e acqua vi porterà ad avere delle piante cariche di fiori, in salute e rigogliose come non le avete mai viste prima!

Purtroppo molte volte capita di sbagliare senza accorgersene e non si capisce bene che errore si è compiuto. Chi ci rimette sono le vostre amate piante.....


Lista degli errori più comuni durante una coltivazione indoor con i rispettivi rimedi

Eccesso di Acqua

Come distinguere e quali sono le motivazioni di sofferenza di una pianta colpita da un eccesso di acqua:

-  Presenza di foglie piegate verso il basso e con arricciamento verso l’interno
-  Le radici potrebbero essere completamente immerse nell’acqua e quindi raggiungere difficilmente l’ossigeno presente nel substrato all’interno del vaso
-  Mancanza di drenaggio alla base del vaso
-  Evitare l’utilizzo di vasi grandi per limitare il problema.

 

Soluzioni:

-  Interrompere l’innaffiatura per qualche giorno e riprenderla progressivamente
-  Usare un impianto di irrigazione automatico come il Blumat system
-  Effettuare dei buchi nel terreno per facilitare l’ingresso di ossigeno
-   Valutare di aggiungere perlite o liquid oxigen all’acqua di innaffiatura
-   Utilizzare un rilevatore di umidità del terreno prima di procedere a ulteriori innaffiature.

 

Mancanza di Acqua

Quali sono i sintomi presentati dalla pianta in mancanza di acqua?

-   Foglie gialle e invecchiate
-   Caduta spontanea delle foglie
-   Tendenza all’aridità della pianta.

 

Soluzioni:

-   Valutare l’areazione ambientale
-   Riprendere l’innaffiatura senza esagerare
-   Attendere che l’acqua arrivi sino al fondo del vaso per essere certi di aver inumidito tutta la terra.
-   Usare uno strumento che rilevi l'umidità del terreno 
-   Mettere dei sottovasi e assicurarsi che l'acqua arrivi al sottovaso 

 

Eccesso di Luce

In generale è bene valutare la quantità di luce artificiale che viene applicata alla coltivazione. Alcuni modi per riconoscerne l’eccesso:

-   Avvicinare la mano alla pianta, se scotta la nostra pelle non è adatta nemmeno per la pianta stessa
-   Le foglie si piegano verso l’alto
-   Non sempre le foglie si bruciano ma possono comunque danneggiarsi

Problemi che possono affliggere le piante esposte a una luce troppo calda:

-    L’eccesso di calore favorisce la traspirazione delle foglie consumando più velocemente l’acqua presente nel terriccio e nella pianta stessa
-    In fase di fioritura i boccioli potrebbero non crescere correttamente
-    I fiori tendono a sbiancarsi

 

Soluzioni:

-    Allontanare il kit luce con delle carrucole
-    Effettuare tali operazioni in maniera graduale.

 

Mancanza di Luce

Non esiste una vera regola sull’intensità di luce ma la sensibilità si acquisisce con l’esperienza e soprattutto valutando attentamente cosa comunica la pianta con il suo comportamento.
Crescita rallentata o fioritura tardiva possono in qualche modo essere sintomatiche di una scarsa illuminazione. Un'altro sintomo di carenza di luce potrebbe essere lo "stretching" ovvero l'allungamento del busto perchè va in cerca di luce.