Vai al contenuto principale »

Cerca nel Sito

Subtotale Carrello: € 0,00

Subtotale Carrello: € 0,00

Fattori per un buona germinazione

Quando germinate dei semi dovete attenervi a delle regole base per una buona riuscita

Ricordatevi che il punto di partenza per una buona coltivazione indoor è sicuramente rappresentato dalla germinazione. Il momento nel quale i semi iniziano a dar luogo alla pianta vera e propria è di fondamentale importanza per avere una ricca coltivazione.

 
Quali sono i fattori di successo di una buona germinazione?

Partiamo dal principio analizzando le tipologie di germinazione:

Germinazione in lana di roccia:
1. se mettete i semi a bagno prima di inserirli nella lana di roccia, valutare attentamente il tempo di immersione per evitare la mancanza di ossigeno.
2. quando bagnate i cubi rockwool non strizzateli con le mani ma lasciateli scolare per qualche minuto

Germinazione con Jiffy:
1. assicuratevi che il dischetto jiffy si sia aperto comletamente.
2. inserire il seme quando il substrato è umido e non zuppo. 

 

Come conservare i semi:

La corretta conservazione dei semi, sia prima della germinazione che per quelli che dovessero avanzare, è fondamentale per la coltivazione futura.I semi devono essere conservati in un luogo fresco e asciutto e in questo modo possono durare molti anni. Il luogo ideale è il frigorifero a 4/5°C.

 

Fattori Ambientali:

Temperatura: deve essere regolare per tutto il periodo della germinazione impostata tra i 22°C e i 26°C. Valutare l’utilizzo di un termoigrometro digitale che indichi la temperatura minima e massima al fine di verificare con esattezza gli sbalzi occorsi durante la giornata.

Umidità: i germogli desiderano molta umidità in quanto non sono dotati di vere e proprie radici che possano pescare il nutrimento dal terreno. I livelli ottimali di umidità sono vicini all’85% ed è bene mantenerli finchè le radici non saranno ben ancorate al terreno.

Luce: i semi amano il buio, ma quando iniziano a germogliare è opportuno sottoporli a cicli di almeno 18 ore di luce avendo cura di esporli al momento della germinazione evitando di lasciarli crescere al buio. Per tale operazione esistono delle apposite lampade per germinazione

 

Germinare in Terra:

In questa fase non vi sono particolari differenze sulla tipologia di substrato che si utilizza ma sicuramente sul livello di umidità dello stesso.

Un seme quando genera il germoglio e quindi la prima radice ha bisogno di respirare e di nutrirsi. L’eccesso di acqua porta una scarsa presenza di ossigeno e per questo motivo è necessario mantenere bassi i livelli di acqua magari utilizzando dischetti di torba, lana di roccia o fibra di cocco procedendo in un secondo momento a un trapianto in un terreno più favorevole.

 

Fertilizzanti per apparato radicale:

In condizioni normali non sono necessari fertilizzanti di alcuna natura per i primi giorni di germinazione. Diventano invece fondamentale successivamente o nel caso in cui il substrato sia di lana di roccia o fibra di cocco. Consigliamo dei nutrimenti dedicati alle prime settimane di vita del germoglio come del concime per apparato radicale

 

Kit Germinazione Indoor

Kit Germinazione Semi Completi

Vasta gamma di kit per germinare in casa, dalla versione ECO con la miniserra alla versione PRO con luce neon e stimolatore di radici. I nostri kit germinazione sono in grado di diminuire notevolmente i tempi di germinazione dei semi ed aumentare le probabilità di riuscita.


Filtra per Marca: Jiffy - Plagron - Grodan 

 


 

Torna a > GUIDA COLTIVAZIONE INDOOR Vai a > GUIDA IDROPONICA Vai a > MONTARE UN GROWBOX